Benvenuti nel nuovo sito dell' Ordine
Non siamo angeli, non siamo eroi, non siamo infallibili, ma siamo sempre dalla vostra parte!
Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri
Provincia di Vicenza
Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri
Provincia di Vicenza
Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri
Provincia di Vicenza
Campagna contro le aggressioni ai Medici

Il Responsabile della Trasparenza è:

La Dott.ssa LOREDANA BOZZOLA (Consigliere dell'Ordine)

Delibera di nomina RPCT - 14/02/18

 

Modulo Accesso Civico

 

Il Titolare del Potere Sostitutivo è:

Il Dott. MICHELE VALENTE (Presidente dell'Ordine)

Delibera di nomina Sostituto Provvedimentale 12/6/13

 

 

Modulo Accesso Civico al Titolare del Potere Sostitutivo

 

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI

 

Cos'è l'ACCESSO CIVICO

L’accesso civico, introdotto dall'art. 5 del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33, è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti disposizioni normative, qualora le pubbliche amministrazioni ne abbiano omesso la pubblicazione.

 

Come esercitare il diritto

La richiesta di accesso civico è gratuita, non deve essere motivata e va presentata al Responsabile della trasparenza dell'ORDINE.

 

L’oggetto dell’accesso civico 

Sono oggetto di accesso civico i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti disposizioni normative.

 

Il Procedimento

Il Responsabile della Trasparenza, ricevuta la richiesta e verificatane la fondatezza, la trasmette agli Uffici ai fini della pubblicazione richiesta nel sito web entro trenta giorni e la contestuale trasmissione al richiedente, ovvero, la comunicazione al medesimo dell’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto. Nel caso di ritardo o mancata risposta nei tempi previsti, il richiedente può ricorrere al Responsabile del potere sostitutivo dell'ORDINE.

 

Tutela dell'accesso civico

La tutela dell'accesso civico è disciplinata dal Decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.